Mattina, m’illumino d’immenso

Prisca Meditazioni 1 Comment

E’ mattino presto, il mio orologio biologico indica la fine del riposo e così mi sveglio. Che bello, prima di alzarmi ho un’ora tutta per me, per meditare, per sentirmi parte del Uno.
Ho tempo per prolungare il momento più bello della giornata: il risveglio della giovane anima, parte dell’Uno, a cui ho contribuito a donare la vita. E’ buio, mi siedo accanto al suo letto come faccio ogni mattina. Cerco la sua esile mano e l’avvolgo nella mia. E’ buio ma chiudo gli occhi per far si che lo sia ancor di più. Sento la sua giovane energia fluire dalla sua mano attraverso la mia ed arrivare dritta al cuore.
E’ un momento magico. Non ci sono barriere di pensiero o luci distorte che possano impedirmi di gioire dell’amore puro di questa energia. Mi sento come fossi l’universo che avvolge d’amore ogni cosa esistente ma, a mia volta, come universo, mi sento avvolto dall’amore immenso dell’Uno.
All’improvviso nella mia mente scorrono le scarne parole di una famosa poesia a cui non avevo mai dato troppo peso:

“Mattina, m’illumino d’immenso”.

 

shutterstock_89569630

Comments 1

  1. Carissimi, un nuovo anno è iniziato con episodi di violenza e terrore. Mi auguro che il 2015 porti alle persone la consapevolezza che le guerre, la violenza e la vendetta portano solo odio e terrore. Auguro a tutti un anno ricco di piccole cose ma di grande effetto. Anche un sorriso fatto col cuore può fare la differenza.

Lascia un commento